imiobabyTV

Gli altri speciali

Tiroide e gravidanza - quali variazioni? Quali rischi?
video Dr. Edoardo Baggio

Video-intervista al
Dr. Edoardo Baggio

Specialista in Endocrinologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Buonarroti Medical Center
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
C'è una musica nel nostro cervello... »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

10 maggio 2010

Dottor Gian Marco Tomassini
Coordinatore nazionale gruppo melanoma A.D.O.I (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani).

 

Cos’è il melanoma e quanto è diffuso nei bambini?

Il melanoma è il tumore maligno che origina dai melanociti, le cellule della cute preposte alla sintesi della melanina. È una neoplasia maligna estremamente aggressiva, e negli ultimi anni ha mostrato un preoccupante aumento (pari al 30%) per diverse cause: lo sconsiderato aumento dell’esposizione ai raggi ultravioletti, sia quelli del sole sia quelli artificiali, la diminuzione dello strato di ozono, la ridotta capacità di filtro dell’atmosfera per il progressivo inquinamento, ecc. Nei bambini il melanoma cutaneo rappresenta circa il 2% di tutti i melanomi e una frazione apprezzabile (1-3%) di tutte le malignità pediatriche, con un’incidenza in salita del 2,9% ogni anno. Colpisce soprattutto soggetti di età superiore ai 15 anni (85%) e meno frequentemente (15%) i bambini di età prepuberale, con un’incidenza nella seconda decade otto volte maggiore rispetto alla prima: 0,6 per milione nei bambini tra 0 e 10 anni e 6,3 per milione nei ragazzi tra gli 11 e i 20 anni.

 

 

 

Come si può capire se un neo è atipico e come ci si deve comportare?

Un neo atipico ha: forma asimmetrica, bordi irregolari, colore nero o più colori, dimensioni oltre i cinque-sei millimetri. Inoltre queste caratteristiche (forma, bordi, colore e dimensioni) si modificano rapidamente. In caso di nei dubbi, è consigliabile fare visitare il bambino da uno specialista dermatologo.
Oltre il 60% dei melanomi pediatrici infatti insorge su un nevo congenito preesistente, ma poiché nei bambini il melanoma è raro, spesso le lesioni pigmentate vengono sottovalutate, tanto che oltre la metà dei melanomi viene diagnosticato con ritardo.

 

 

 

Come possiamo proteggere i nostri bambini dal rischio di melanoma?

Innanzitutto con un’adeguata protezione dai raggi del sole. Nei primi 18 anni di vita si verifica la maggior parte dell’esposizione al sole. E una scottatura grave raddoppia i rischi di una neoplasia cutanea in età matura. Le ricerche dimostrano che una serie di accortezze e l’uso regolare di un protettore solare in questa età riducono fino a quasi l’80 % il numero di alcuni tumori della pelle.
È fondamentale dunque: tenere i bambini al riparo dal sole diretto; evitare la esposizione nelle ore più calde (tra le 10 e le 14); cercare il più possibile riparo all’ombra (ricordando che sotto l’ombrellone arriva il 50% dei raggi del sole); indossare occhiali da sole, cappellino a visiera larga e indumenti protettivi, preferibilmente in tessuti sintetici e colorati (la protezione degli indumenti diminuisce se questi sono bagnati); usare creme solari resistenti all’acqua, rinnovando l’applicazione a intervalli regolari (più alto è il fattore di protezione, maggiore è la garanzia offerta); ricordare che in acqua a un metro di profondità arriva il 90% dei raggi del sole; fare attenzione: alle luci riflesse (sabbia, cemento, neve), alle giornate luminose e a certe altezze e latitudini (dai 300 metri sul livello del mare in su, la radiazione aumenta del 4-5% e quanto più vicini si è all’equatore, tanto più forti sono i raggi del sole).
Ricordo infine che a fine maggio partirà un tour con analisi gratuite dei nei nelle principali località balneari della penisola; per conoscere date e tappe consultare il sito www.myskincheck.it.

 

 

 

a cura di Roberta Camisasca
10 maggio 2010

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI