imiobabyTV
torna al sondaggio

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Prendersi cura di ciò che ci stà a cuore »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

Il ritorno a casa

Una volta che mamma e bambino sono tornati a casa comincia, in un certo senso, il periodo più faticoso, perché la mamma e il papà devono cavarsela da soli senza poter contare più sull’aiuto delle infermiere, delle ostetriche e delle vigilatrici!!!
Ma non spaventatevi, mamme, perché ognuna di voi sa istintivamente affrontare ogni situazione che si presenterà col nuovo arrivato in casa, l’importante è poter affrontare tutto con tranquillità e serenità!

La cosa principale da fare, è riposare, riposare e riposare! Mi direte:”Ma come? Col bambino???” I neonati hanno poche necessità, quella di mangiare, anzitutto, quella di essere cambiati e quella di essere a contatto con la mamma. Tutte le volte, quindi, che il bambino dorme, e dovrebbe capitare ogni volta che ha mangiato, approfittatene e riposate anche voi: recuperate le ore di sonno, fatevi una bella doccia rilassante, sdraiatevi e leggete un bel libro…insomma, cercate di dedicare questi momenti a voi stesse!! E se siete molto stanche, mettete il bambino a dormire vicino a voi, anche nel letto, tenete tutto ciò che vi serve per cambiarlo vicino, in modo da non dovervi nemmeno alzare da letto per badare a lui e dargli il latte!!
Certo, non esagerate con lo stare a letto, non impigritevi troppo altrimenti l’aumento di peso rischia di essere notevole, ma dedicate parte della giornata a sane passeggiate col bambino e parte al riposo.

Se potete, fatevi aiutare, soprattutto dal neo-papà, nelle faccende di casa, nelle spese, nel cambiare il bambino, specie di notte…in modo da non sentire tutto il peso su voi stesse, altrimenti rischia davvero di essere troppo faticoso.
Attente alle nonne, aiutano molto, sono molto premurose, ma a volte invadono troppo gli spazi, quindi mettete delle regole e dei limiti e ricordate che i genitori siete voi!!!

Se in casa ci sono dei fratellini, dedicatevi a loro, giocate, dategli molta importanza: gli spazi per stare con loro, soprattutto all’inizio, non vi mancheranno, perché, come abbiamo detto, il neonato ha molte meno esigenze!!! Quindi state con loro il più possibile, così che non si sentano gelosi o privati di attenzione per colpa del nuovo arrivato, e, se vi sembra che sia di aiuto, coinvolgeteli (senza esagerare!!), fatevi aiutare nelle piccole cose (“Mi passi il pannolino?” “Mi aiuti a fare la torta?”….), in modo che anche loro siano protagonisti della vita familiare e non si sentano esclusi da questa nuova presenza!

Non trascurate l’igiene personale, ricordate che per circa un mese dal parto avrete delle perdite che, passata la prima settimana, diventeranno siero-ematiche fino a scomparire dopo circa 40 giorni. Se potete, fate il bidè ogni volta che andate in bagno e cambiate spesso l’assorbente, ciò faciliterà la guarigione della ferita perineale. Aspettate a riprendere i rapporti almeno 30-40 giorni e comunque dopo la visita di controllo dal ginecologo.
Nelle prime settimane, fate solo la doccia, dopo circa 20-30 giorni riprendete pure a fare il bagno.

Non trascurate il rapporto col partner, ricordate che per la coppia questo è un momento delicatissimo, perché la mamma viene completamente assorbita dal bambino ed è molto stanca, rischiando di perdere un po’ d’interesse verso il partner e verso la vita di coppia. Appena potete, quando il piccolo dorme, dedicatevi al partner, chiacchierate insieme, non dimenticatevi le coccole, che sono importantissime, e qualche sera uscite insieme per un gelato o una pizza: sicuramente il bambino non ne patirà e il vostro rapporto di coppia ne gioverà. Vedrete che se il partner si sente coinvolto da voi invece che escluso per via del bambino, sarà anche meglio disposto ad aiutarvi in casa e col piccolo e anche meglio disposto verso di lui!!!

 

a cura della Dott.ssa Emanuela Rocca
Ostetrica Libera professionista, Genova

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI