imiobabyTV

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


regione trentinoGrand Hotel
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Prendersi cura di ciò che ci stà a cuore »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio
Aumento di peso
Addome e genitali esterni »
Mammelle »
Cuore »
Cute »
Pressione arteriosa e venosa »
Apparato digerente »
Sistema nervoso centrale »
I vissuti emotivi »

L'aumento di peso

 

L'aumento del peso corporeo è un fenomeno praticamente indispensabile in gravidanza, determinato non solo dal peso del feto, della placenta, del liquido amniotico e dell'utero (che in totale arrivano a circa 6 kg), ma anche dalla ritenzione di liquidi e dalla deposizione di grassi nei tessuti, per la particolare situazione ormonale della gestazione.

Cosa determina l'aumentodel peso materno a termine di gravidanza
Feto 3.400 grammi Utero 1.000 grammi
Placenta 600 grammi Mammelle 400 grammi
Liquido amniotico 800 grammi Sangue materno 1.300 grammi
Liquidi + grassi 4.500 grammi Totale 12.000 grammi

 

Proprio per questo motivo l'incremento comincia a verificarsi già dalle prime fasi della gestazione, quando l’embrione pesa solo pochi grammi. Non sempre l'aumento è graduale, ma può essere più accentuato in certi periodi rispetto ad altri. Ad esempio, nelle donne che hanno nausea e vomito durante i primi tre mesi, il peso non aumenta o addirittura diminuisce; ma quando la nausea cessa vi può essere una crescita anche di 3÷4 chili in un solo mese. A termine di gravidanza è consigliabile non superare i 12 chili, perché si è visto che un incremento eccessivo favorisce la comparsa di disturbi e complicazioni, quali gestosi, diabete e parto pretermine. Perciò, se ci si accorge che si sta ingrassando troppo, è opportuno osservare una dieta bilanciata, eliminando i dolci, riducendo i farinacei e i grassi.

Alleghiamo una tabella dell'incremento ponderale ideale per una donna che abbia un peso di partenza compreso tra 45 e 60 chilogrammi. Come si vede dalla lettura dei dati, l'aumento dovrebbe essere progressivo: 1÷2 chilogrammi alla fine del 3º mese, 3,5÷5 Kg al 5º mese di e 9,5÷14 Kg a termine di gravidanza.

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI