imiobabyTV
torna al sondaggio

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Prendersi cura di ciò che ci stà a cuore »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

Feci e urine

Le feci a una settimana di vita circa assumono un aspetto normale che sarà in stretta relazione al tipo di latte e, se il latte è materno, varieranno anche in relazione alla dieta materna.
Con l'allattamento materno le feci hanno colore dapprima giallo-verde poi giallo-senape, consistenza molle cremosa o semiliquida con grumetti bianchi, odore acido non sgradevole.

Con l'allattamento artificiale le feci sono più compatte o addirittura di aspetto caprino, di colore giallo chiaro tendente al grigio, maleodoranti che si staccano facilmente dal pannolino. Nell'allattamento misto le feci hanno caratteristiche miste con colore più o meno giallo, consistenza più o meno molle.

La frequenza delle evacuazioni nel lattante è molto variabile, può coincidere con i pasti o ridursi anche a una evacuazione ogni 2÷3 giorni. Il numero di evacuazioni giornaliere non dovrebbe essere motivo di particolare preoccupazione, a meno che l'emissione di feci estremamente dure non provochi dolore, disagio o anche piccole perdite ematiche.

Alcuni neonati possono evacuare con sforzo anche feci perfettamente morbide. La spiegazione di ciò potrebbe essere che la consistenza morbida non esercita una adeguata pressione sull'orifizio anale o che, in taluni soggetti, lo sfintere e i muscoli anali non siano abbastanza tonici per espellere le feci.

La diarrea caratterizzata da feci molto abbondanti, quasi completamente liquide, maleodoranti, spesso con muco, è piuttosto rara tra i neonati allattati al seno. In caso di allattamento artificiale può essere causata da infezioni o da intolleranza al latte e necessita molta attenzione da parte del pediatra curante.

Le urine, dopo la prima minzione alla nascita, sono scarse finchè il neonato non inizia ad alimentarsi con regolarità. Successivamente l'emissione di urine aumenta con l'età, passando da una quantità di circa 200÷300 ml giornalieri nei primi mesi di vita, a 400÷500 ml. giornalieri attorno all'anno.

Il colore generalmente giallo paglierino, può cambiare in rapporto alla concentrazione delle urine; a volte sul pannolino è visibile un alone di color rosso mattone, per la presenza in eccesso di sali.

Prima dei quindici mesi di vita il lattante non è in grado di trattenere l'urina in vescica, quindi le minzioni sono molto frequenti. In caso di diminuzione o scomparsa di minzioni bisogna subito indagarne il motivo.

Le cause di una oliguria o anuria (minzioni rare o assenti) possono dipendere da uno scarso apporto di liquidi, da una eccessiva sudorazione per surriscaldamento, da problemi infettivi generali o localizzati alle vie urinarie o da disfunzioni della vescica di origine neurologica.

Una eccessiva emissione di urine (poliuria) potrebbe essere solo segno di un eccesso di liquidi assunti nella giornata o il sintomo di una difficoltà a concentrare l'urina per problemi metabolici , però molto rari nel lattante.

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI