la gravidanza la nascita donna e mamma il bambino da 0 a 12 mesi il bambino da 1 a 3 anni imiobabyTV
Dedicato al papa'

Gli altri speciali

Lo screening delle malattie cromosomiche in gravidanza
video Dr. Rocco Gallicchio

Video-intervista al
Dr. Rocco Gallicchio

Specialista in Ostetricia e Ginecologia, Esperto in Diagnosi Prenatale,
Direttore Sanitario
Buonarroti Medical Center Milano


Buonarroti Medical Center
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio
Un alieno in sala parto

Nella vita di tutti i giorni, durante i nove mesi che vi separano dall'evento, sono innumerevoli le occasioni che avrete per creare un clima sereno intorno alla vostra famiglia e per dedicare qualche piccola attenzione, tutta vostra, alla vita che verrà. Non esitate ad acquistare autonomamente e in gran segreto delle piccole cose che serviranno a vostro figlio immediatamente dopo la nascita. Non parlo delle solite cose che istituzionalmente sembrerebbero spettare ai papà, tipo il seggiolino auto, per capirci. No, mi riferisco a capi d'abbigliamento, piccole cose quali un paio di calzine, una maglietta, un body intimo, un cappellino... qualunque cosa che di solito acquistano le mamme o le nonne e che invece sarà bellissimo poter scegliere da soli.
Sarà un momento esclusivamente "vostro" da dedicare a vostro figlio.
Non importa se inizialmente vi guarderanno con sospetto o con ilarità, sorridendo della vostra goffaggine nello scegliere colori e, soprattutto, taglie. Non importa se la prima maglietta intima che sceglierete vi sembrerà del tipo a manica corta semplicemente perché non avete idea di quanto piccole possano essere le braccia di vostro figlio appena nato. Non arrendetevi se vi chiederanno "Prima di decidere, vuole farlo vedere alla sua signora"? Inalberatevi se dovessero trattarvi con sufficienza, come si farebbe con una donna in un campionato di braccio di ferro tra vecchi alpini. Collezionerete, comunque vada, una serie di ricordi in ogni caso bellissimi e completamente "vostri". Tutto questo non significa mettere da parte la futura mamma, anzi! Acquisterete tutto quel che serve INSIEME, l'aiuterete nella scelta e imparerete (qualora si tratti del primo figlio) a capire quali siano le cose cui prestare maggiore attenzione.
Sono convinto che la futura mamma sarà ben contenta di avere al proprio fianco un papà premuroso che è abbastanza "uomo" da affrontare a testa alta i peggiori pregiudizi che affliggono questa società. Quando poi potrete far indossare a vostro figlio le piccole cose che avrete scelto in piena autonomia, col vostro gusto, beh, sarà per voi un motivo di grande soddisfazione.

Non abbiate paura degli errori...è 1000 volte meglio sbagliare un acquisto per vostro figlio che non farlo affatto. Fatevi consigliare dagli addetti alla vendita e, già che ci siete, acquistate qualcosa per la futura mamma: un capo d'abbigliamento, una crema per il pancione, una rivista per mamme in attesa, un fiore inaspettato. E' un regalo che fate a lei e che indirettamente farete anche a vostro figlio.

In ogni caso, saranno dei segni tangibili della vostra presenza nel ruolo di papà.
Non lasciate che i pregiudizi e i luoghi comuni vi privino di queste emozioni. Capitano poche volte nella vita :-)

A proposito di emozioni, pretendete di poter assistere al parto. La maggior parte delle future mamme gradiscono la presenza del futuro papà in sala parto, non commettete l'errore di tirarvi indietro proprio adesso. Qualora la neomamma facesse resistenza, fatele capire che lo fate per vostro figlio, non per lei (così impara :-)).
I medici di norma non si oppongono a questo desiderio, se così non fosse chiedete valide e circostanziate motivazioni. Non crediate che sia una passeggiata, un parto è di norma doloroso ed emotivamente molto "forte" e non solo per via dell'emozione del momento. Se pensate di non avere il coraggio, provate comunque. Personalmente non gradisco la visione del sangue e se ci sono immagini di operazioni chirurgiche in TV preferisco cambiar canale. Eppure ho assistito al parto cesareo e vi garantisco che si può sopravvivere tranquillamente. Sarà il momento, sarà la gioia ma in momenti così particolari potete scoprire energie e capacità sconosciute a voi stessi. Nel peggiore dei casi, potrete sedervi e prendere fiato :-)

Quindi, non sentitevi "alieni" in un mondo che in realtà vi appartiene a pieno titolo.

Lucio Cadeddu
L�angolo del pap�
Vuoi inviare un quesito al nostro "esperto" pap�?
Clicca qui
 
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI