men� top
la gravidanza la nascita donna e mamma il bambino da 0 a 12 mesi il bambino da 1 a 3 anni
entra anche tu...

 La pelle

 

Cura della pelle in gravidanza

Durante la gravidanza il corpo femminile subisce diversi cambiamenti, molti dei quali sono di natura assolutamente fisiologica e naturale. Tra questi mutamenti, alcuni riguardano la pelle.

«La gravidanza è un evento molto complesso, con modificazioni importanti nella funzionalità dell’organismo, che avvengono in maniera dinamica durante i nove mesi», conferma la dottoressa Lucretia Adina Frasin, Specialista in Dermatologia al Dipartimento Materno-Infantile dell’Ospedale Macedonio Melloni di Milano. «La cute, sottoposta agli effetti del massiccio aumento ormonale nel sangue, specialmente estrogeni e ormone melanocito-stimolante (MSH), è soggetta a cambiamenti fisiologici, da non confondere con malattie. Tra i più comuni fenomeni ci sono: melasma (macchie brune più o meno intense, tipicamente presenti sulla fronte e le guance), iperpigmentazione delle areole mammarie, capezzoli, genitali esterni, nevi (piccoli accumuli localizzati di melanina presenti alla nascita, oppure comparsi prima della gravidanza), linea nigra (striscia scura osservabile sull’addome che scende dall’ombelico verso il pube), striae distensae (meglio note come smagliature), vene varicose (vene visibili sulle gambe) e acne (in alcuni casi). Le pigmentazioni sono dovute al MSH, il cui livello si alza durante la gravidanza, mentre le alterazioni delle vene o degli annessi cutanei (capelli, unghie, ghiandole sebacee) sono dovute all’aumento degli estrogeni».

Tra tutti questi “problemini”, il più temuto dalle future mamme è senza dubbio la comparsa delle smagliature. Perché si formano? Come si prevengono e come si curano? «Le smagliature sono lesioni cutanee lineari di tipo atrofico che appaiono frequentemente, in sedi caratteristiche, non solo in relazione a condizioni patologiche (come l’obesità, sia essenziale che secondaria) e iatrogene (come le terapie locali e sistemiche prolungate a base di cortisone), ma anche fisiologiche, come la pubertà e la gravidanza», spiega la dermatologa. «Quelle tipiche della gravidanza (striae gravidarum) sono delle strisce color rosso più o meno intenso, che compaiono durante la dolce attesa o l’allattamento, specialmente sull’addome e sul seno. Tendono a schiarirsi con il passare del tempo ma non scompaiono mai del tutto; sono dovute sia alla distensione meccanica che ad alterazioni delle fibre di collagene ed elastiche in seguito a stimoli ormonali.  Le smagliature non sono facili da curare, è pertanto molto importante prevenirle.

Per contrastare gli inestetismi, riducendone l’ampiezza e migliorando la levigatezza e la compattezza dell’area circostante la smagliatura, si può ricorrere a creme antismagliature contenenti attivi in grado di stimolare la sintesi della matrice extracellulare e capaci di migliorare il microcircolo. Le smagliature possono essere combattute anche con trattamenti laser e applicazione di retinoidi ma si tratta di terapie che richiedono tempi lunghi.

A cura di Roberta Camisasca

Hai mai pensato al massaggio in coppia come a un modo piacevole di stare insieme, riscoprirsi, coccolarsi? Hai già provato ma hai delle perplessità? Se desideri parlarne in tutta serenità, confrontarti con altre persone, esporre i tuoi dubbi, condividere le tue emozioni, dare o ricevere dei consigli.
Ti aspettiamo nel nostro forum!

Invia a un'amica

 

 

Si ringrazia VivereWealth per aver messo a disposizione i suoi consulenti per la
realizzazione di questo Speciale.

Aprile 2008

...nella community del benessere
 

FORUM

 

dottor DianaL'INTERVISTA AL NOSTRO ESPERTO

Archivio Numeri
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI